4 maggio

Short term rentals in Italia:

piattaforme, effetti, regolazione

#piattaforme #sharingeconomy #affitti #turismo

Il workshop affronta la questione degli affitti a breve termine cercando di fornire un quadro della attuale realtà che questo nuovo sistema determina, dei suoi effetti, delle reazioni che ne derivano e delle risposte che stanno emergendo a livello locale, con un occhio di riguardo alle prospettive nell’ambito della regolazione.
Il workshop si articolerà in:

  • una sessione mattutina in cui verranno presentati i principali risultati delle ricerche fin qui condotte da alcune università su particolari contesti italiani;
  • una tavola rotonda pomeridiana che vedrà la presenza dei principali attori coinvolti nei processi urbani legati al fenomeno dei cosiddetti short term rentals.

Relatori

9.00 – 13.00 Sessione mattutina

Filippo Celata, Venere Sanna, Cary Hendrickson, Università Sapienza di Roma

Cristina Capineri, Stefano Picascia, Antonello Romano, Laboratorio Dati Economici Storici Territoriali (LADEST), Università di Siena

Giovanni Semi e Marta Tonetta, Università degli Studi di Torino

Laura Lieto,  Università degli Studi di Napoli Federico II

Francesca Artioli, Université Paris-Est Créteil

15.00 – 17.30 Tavola rotonda con rappresentanti degli stakeholder locali.

Valerio Nicastro, Presidente, Associazione Host sotto la Mole

Antonella Parigi, Assessore alla Cultura, Turismo, Regione Piemonte

Edoardo Rossetti,  Presidente Nazionale, Sindacato Nazionale Unitario Inquilini e Assegnatari (SUNIA)

Alberto Sacco, Assessore al Commercio e al Turismo, Città di Torino

Dove

Rinascimenti Sociali, in via Maria Vittoria 38 (Torino)

Quando

Venerdì 4 maggio dalle 9.00 alle 17.30

Per partecipare

Partecipazione gratuita previa iscrizione su Eventbrite.

I posti sono limitati. Se interessati a partecipare ad entrambe le sessioni occorre iscriversi sia alla sessione mattutina sia alla tavola rotonda (sessione pomerdiana).

 

Organizzatore

Turin School of Local Regulation

La Turin School of Local Regulation è un’iniziativa della Fondazione per l’Ambiente che intende offrire un’esperienza internazionale di alto livello nel campo della formazione, della capacity-building e della ricerca. La Turin School adotta un approccio policy-oriented, con l’obiettivo di divulgare la cultura e gli strumenti della regolazione a livello locale, al fine di creare un legame tra ricerca accademica e decisori pubblici locali, pubblici ufficiali, professionisti, agenzie locali di regolazione, ONG, associazioni di consumatori, camere di commercio.